Bipolar di Mariangela Inglese

Bipolar di Mariangela Inglese
Sto caricando la mappa ....


Quando
Date(s) - 16/10/2020 - 22/10/2020
Tutto il giorno

Dove
Medina Roma


Bipolar di Mariangela Inglese /art a part

Dal 16 al 22 Ottobre 2020, presso l’Art Gallery Medina Roma, la mostra personale BIPOLAR di Mariangela Inglese. BIPOLAR /art a part a cura di Alessia Caforio.

La pittura dell’artista si distingue per l’utilizzo del colore, mescolato con materiali corposi e densi, attraverso i quali riesce a coinvolgere lo spettatore in stati d’animo precisi e differenti di volta in volta.

Opening: Lunedì 19 Ottobre ore 18.00

Apertura al pubblico: Lunedì – Venerdì 10.00 – 13.00 e 15.00 – 19.00

Bipolar di Mariangela Inglese

Bipolar di Mariangela Inglese /art a part

BIPOLAR/ art a part è la collezione di opere presentata da Mariangela Inglese per la sua personale presso la galleria Medina.

Tutti i lavori dell’artista sono accomunati dalla divisione della tela in due blocchi di colore che contrastano e dialogano fra loro e con chi osserva. Il concept tematico della mostra vuole focalizzare la dualità che risiede in ognuno di noi, le contraddizioni dell’anima. Il lato più segreto e insondabile che a volte appare incomprensibile persino a noi stessi.

Bipolar 1

I colori che spartiscono la tela in parti uguali creano una sorta di equilibrio, che può ricollegarsi a quello fisico e mentale. Al trascorrere della vita fra giornate ordinarie, dipinte con il nero e giornate di opulenta felicità, nei toni abbaglianti dell’oro.

Bipolar 2

L’oro è anche luce che, seppure in porzione minore, svela i vizi e le virtù di una gioia del momento, rappresentata dal prezioso rosso pompeiano.

Bipolar 3

Oppure lascia il posto all’argento, più freddo e lunare, quasi uno specchio o un lago increspato dalle profondità insondabili nelle quali si agita il tormento dell’artista. Forse rappresentato proprio dalla concentrazione più alta di stucco a contrasto con il nero, che mescolato con la malta è piatto e calmo, in una sorta di quiete dopo la tempesta.

Bipolar 4

Lo spettro di colori in BIPOLAR è ricco, vario e complesso come le emozioni. L’oro viene associato anche al viola, sovrapposto in vari strati e tipologia di vernici, da quella per il vetro a quella per i muri. La percezione materica è sempre molto forte per la presenza di stucco e gesso, mentre la parte in oro costituita da malta, è più esigua.

Il viola è per l’artista il colore dell’anima, “associato ai giorni trascorsi a guardare la vita da una lente di vetro. La parte dorata racconta il travaglio delle attese e delle aspettative disattese”.

Bipolar 5

Non può mancare nemmeno la complementarità, sofferta e complicata nell’accostamento di blu e verde, sintesi perfetta dell’indagine condotta da Inglese. La parte verde appare increspata dalla materia mescolata nel colore, la parte blu è piatta e quieta. Da una parte affoghiamo nella tempesta, dall’altra respiriamo nella calma. Alla tensione è contrapposta l’apatia. Ciò che divide a volte è ciò che per alcuni versi unisce, così come accade per il verde e il blu, legati ma stridenti.

Bipolar 6

Talvolta il rosso diventa uno squarcio nel buio. Il nero, per il gioco di contrasto fra le due tonalità, non fa che accendere ancora di più il cremisi che si raggruma come fosse una colata lavica.

Bipolar 7

Infine, il cerchio si chiude nella terra nuda e cruda, che appare compatta e sostiene per almeno una parte della tela, fino a diradarsi e lasciare il posto al bianco.

È la conclusione del periodo BIPOLAR, di uno spaccato di vita. Dell’intenso e particolarissimo, a tratti inquieto e tormentato, ma anche vivace e gioioso, percorso emotivo che Mariangela Inglese ha realizzato.

Alessia Caforio

Bipolar di Mariangela Inglese /art a part: parola all’artista

“Ho sempre pensato che ognuno di noi ha dei lati e delle pieghe non sempre definite e chiare e che i versi del nostro carattere nel corso della vita mutano sempre. 

BIPOLAR/ nasce dalla necessità di raccontare questi cambiamenti, a volte radicali, a volte impercettibili ma presenti.

Da qui i materiali molto materici come lo stucco, la malta, la pomice, il gesso e la carta, legati sempre e solo da due colori: contrastanti e stridenti, perché ognuno di noi in fondo è un po’ BIPOLAR“ .

Mariangela Inglese

Biografia

Mariangela Inglese nasce in Puglia a Molfetta nel 1977. Dopo la maturità classica, si trasferisce a Roma per studiare regia cinematografica alla NUCT, Università del Cinema e della Televisione.

Tirocinante con G. Muccino e G. Tornatore, partecipa a diversi film come assistente di Bruno Cesari, pluripremiato set decoratori (premio Oscar per “L’Ultimo Imperatore”).

Dopo un lungo master in Mediaset con M. Costanzo, approda al Teatro dell’Opera di Roma, dove tutt’ora lavora, come attrezzista decoratore e tecnico di palcoscenico. Collaborando con i più grandi del panorama lirico e della danza classica: R. Muti, R. Bolle, B. Wilson, F. Zeffirelli, C. Fracci e tanti altri.

BIPOLAR/ è la prima vera collezione.

 

Seguiteci sui nostri canali social

Facebook: Medina Roma.Arte

Instagram: medinaroma.arte

Contattaci direttamente per INFO:

Mail: info@medinaroma.com

Tel: +39 06 960 30 764