Senza Nero di Luigia Granata. Un viaggio nei sentimenti

Sto caricando la mappa ....


Quando
Date(s) - 25/11/2017 - 07/12/2017
Tutto il giorno

Dove
Medina Roma


In mostra presso gli Spazi Espositivi Medina Roma dal 25 Novembre al 7 Dicembre le coloratissime opere dell’artista e designer calabrese: Senza Nero di Luigia Granata.

Vernissage: Sabato 25 Novembre ore 18.

Apertura al pubblico: Lun – Ven 10-13 e 15-19.

« 1 di 2 »

Senza Nero di Luigia Granata

Un viaggio nei sentimenti. La storia di una terra, la sua memoria e la capacità di innovarsi attraverso linguaggi artistici capaci di infondere profonde sensazioni. L’arte di Luigia Granata tocca le corde delle emozioni più recondite; attraverso l’esplosione del colore, veicolo del legame contemporaneo tra arte e moda. Dal museo al corpo femminile, la creatività diventa simbolo di indipendenza e fonte di ottimismo. Ricordi dell’infanzia si mischiano alle avventure dell’artista; seguendo un filo invisibile che racconta l’ evoluzione del suo talento e la capacità visionaria di Luigia Granata. L’arte si fonde al design, colmando i desideri latenti del mondo umano e il bisogno di distinguersi tra la folla. Un percorso sensoriale e visivo dove la creatività e la poliedricità dell’artista si esprimono; nei diversi settori, passando “dalla carta alla seta”.

Osa!

Un racconto dell’animo umano, che si esprime attraverso sfumature intense di colore; in cui l’ unico grande assente è il nero. L’opera d’arte si trasforma in un messaggio, che incita a vivere la vita con positività e coraggio; in una lotta perenne tra bene e male, al termine della quale, vince solo chi riesce ad osare.

Esponente della Giovane Figurazione Italiana. Pittrice, illustratrice, designer, mosaicista. Maturità artistica presso il Liceo Artistico Statale di Cosenza. Maestra d’arte, esperta in cromoterapia, psicologa del colore, già Direttrice Artistica dell’Associazione Universitaria  “PUL-UNICAL” a Rende (CS), ideatrice e curatrice del Premio Internazionale “Il Fuoco Sacro dell’Arte”. Già stata protagonista in un evento Medina Roma (clicca qui!), oggi l’artista e designer calabrese è in grandissima evoluzione.

Alcuni interessanti rendering sul sito della Granata: clicca qui!

La magia dei colori nelle opere di Luigia Granata – Critica di Carmelita Brunetti

Senza Nero di Luigia Granata è il titolo della personale dell’artista calabrese, allestita negli ampi spazi della galleria Medina in via Angelo Poliziano 32-34-36 a Roma dal 25 novembre al 7 dicembre 2017. La numerosa produzione dell’artista, godibile nelle sale della galleria, è una buona occasione per scoprire la bellezza del colore che si fonde nel lirismo elegante di figure, prevalentemente femminili, di sguardi ammalianti, di cuori, spirali, o di forme concettuali, acquerellate su carta pregiata di Fabriano.

Tante microstorie sono raccontate nei suoi acquerelli…

…colpisce la stesura dei colori senza l’uso del nero per far prevalere come riferisce l’artista “l’anima vibrante delle scene raffigurate che metaforicamente rappresentano l’anima di un mondo fatto solo di amore e pace”. A differenza di Anish Kapoor non ama il nero e pertanto non lo usa mai in nessuna opera. Il colore nero per la Granata rappresentano le tenebre, mentre i colori l’arcobaleno dell’anima. Le scene dipinte nei suoi quadri sono dense di diverse cromie: arancione, marrone, rosso, giallo, viola, verde, blu.

Tutte le tinte: sono orchestrate con estrema oculatezza per far esaltare il colore …

…poichè esso è terapeutico, cura da ogni depressione, salva dalla solitudine e dai vari malesseri sociali. Il colore ci fa volare lontano verso altri mondi, ci fa sognare con gli occhi aperti e ci riporta indietro nel tempo, all’infanzia giocosa. Le sue scene dipinte sono racchiuse dentro cornici bianche e regalano emozioni magiche e sinestetiche.

Luigia Granata è una maestra d’arte…

…si annovera fra gli artisti più creativi dell’anno, recentemente ha dato luce all’azienda di G Design per promuovere tutte le sue creazioni. A far vibrare le corde della nostra anima sono i giochi di luce e di colore che vediamo nei dipinti, sempre armoniosi nelle forme “fitomorfiche”, morbide mai rigide o spigolose. Dai micro mondi raffigurati sulle carte ai lavori concettuali il simbolo della spirale prevale. La spirale nel suo significato simbolico ci riporta alla ricerca spirituale di nascita e di morte, al ciclo della vita che si rinnova e rigenera sempre. La gioia dei colori che vediamo trionfare nei lavori di Luigia Granata mi fanno pensare ad una famosa canzone che piace anche ai piccini, mi riferisco a What a Wonderful World di Louis Armstrong….Il mondo che bello che è! E già, proprio cosi, nei dipinti della nostra artista respiriamo aria di allegria e speranza…

Senza Nero di Luigia Granata