“Reale e Virtuale: tra finito e infinito” di Mauro Guidotti

Sto caricando la mappa ....


Quando
Date(s) - 25/05/2018 - 31/05/2018
Tutto il giorno

Dove
Medina Roma


Reale e Virtuale: tra finito e infinito di Mauro Guidotti

Dal 25 al 31 di maggio 2018 gli spazi espositivi Medina Roma ospiteranno la mostra pittorica Reale e Virtuale: tra finito e infinito, del pittore romano Mauro Guidotti, esponente di quel “Generativismo figurativo” che ha avuto le sue radici in campo linguistico con Chomsky e una significativa tradizione in ogni aspetto della comunicazione.

Padre del “Fauvespressurrealismo”; con la quale esprime la convergenza centripeta di diversi modi sinergici di concepire l’esperienza creativa ed il suo mondo interiore. Nell’eterna  ricerca umana  di un senso, nel “Senso”; che soddisfi le più profonde aspirazioni inscritte nel cuore di ogni uomo.

Vernissage: Venerdì 25 Maggio ore 18:00.

Apertura al pubblico: Lun-Ven 10:00-13:00 e 15:00-19:00.

Reale e Virtuale: tra finito e infinito di Mauro Guidotti

Un viaggio attraverso una rassegna di 20 quadri caratterizzanti il percorso esistenziale dell’uomo in perenne ricerca di un senso, nel “Senso”, che sappia rispondere alle più profonde aspirazioni inscritte in ogni uomo.

Mauro Guidotti dà un saggio dell’eterna condizione umana. Un percorso di colori, forme sinuose avvolgenti, a tratti volutamente aggressive; come deve essere l’espressione sofferta e vissuta della profonda inquietudine umana che nella sua ricerca approda nello spazio intra-mondano comunicando anche, attraverso il linguaggio virtuale-digitale. Lo stupore di una ricerca che non si ferma neppure davanti all’innovazione tecnologica. L’eterna ricerca di Dio, non è dunque semplice e scontata ma costellata di curve, dubbi; ostacoli declinati dalla stessa condizione antropologica dell’uomo che vive nel suo tempo i dubbi e le incertezze le grandezze e gli slanci di una sempre nuova e autentica possibilità creativa.

“Il linguaggio di Guidotti – sottolinea il Prof. Roberto Rossi che presenta l’artista – è un’originalissima sintesi tra murales popolari amerindi e le conquiste accademiche dell’arte occidentale. E’ un’arte ispirata ad una sorta di “realismo magico” che diventa, reciprocamente “magia realistica”.

Sito dell’artista: www.mauroguidotti.com